Locus of Control: quanto sei protagonista della tua vita?

Locus of Control è il termine che in psicologia indica il “luogo di controllo”, ossia la percezione che una persona ha di poter influenzare la propria vita.

Questo locus può essere “interno”  (se si tende ad attribuire a se stessi i successi e gli insuccessi) o “esterno” (se si è portati a credere che i propri risultati derivino da fattori esterni, come il caso, la sorte e le azioni altrui).

In realtà, non esiste una persona che abbia un locus of control esclusivamente interno o esterno: sono molto rari i casi in cui queste due tendenze sono espresse in modo estremo. Tuttavia, conoscere quale è il nostro stile principale ci aiuta a comprendere come generalmente “leggiamo“ ciò che succede e di conseguenza il perché delle nostre azioni.

Locus of control interno
Le persone con locus of control interno percepiscono il raggiungimento di qualsiasi obiettivo come personalmente controllabile. Un locus of control interno, in genere, è associato ad una capacità decisionale propositiva, che si traduce in un atteggiamento fiducioso nelle proprie potenzialità e nel successo delle proprie scelte.

Le persone con un alto locus of control interno hanno una buona capacità di “leggere” la vita come un percorso sul quale ha la possibilità di scegliere e giocare un ruolo da protagonista.

Locus of control esterno
Le persone con locus of control esterno percepiscono il raggiungimento di un qualsiasi risultato come difficilmente controllabile. Un locus of control esterno, in genere, porta ad assumere un atteggiamento di impotenza di fronte al susseguirsi degli eventi.

Le persone con un alto locus of control esterno hanno la tendenza ad attribuire i risultati negativi sempre e comunque al destino o ad altre persone. Tendenzialmente, sviluppano un atteggiamento attendista, vivendo la vita come spettatori.

___

Fonte: “Intelligenza Emotiva in azione” di Massimiliano Ghini – Il Sole 24 Ore